Immagini e immaginari.

Il pendolo

Il pendolo

Il pendolo si sa non stamai fermo, l’assetto verticale si ribella. La gente dice: oscilla! No, meglio immaginare una pupilla. Un oggetto quotidiano? La moka.

Con gli occhi bassi

Con gli occhi bassi

Con gli occhi bassi noti dettagli altrimenti muti. Quei legni non sembrano messi a caso: che siano un monito, un invito? Nel dubbio scatto, e li saluto. Se vi piace il genere, ecco qualche altra mia prova poetica.

Cartoline, che passione!

Cartoline, che passione!

Si è aperta giovedì 16 settembre presso il Museo delle Storie di Bergamo la mostra Fotografie da cartolina. Bergamo e provincia 1940-1970 (fino al 12 dicembre 2021, da giovedì a domenica dalle 11 alle 19, qui per info). Dopo l’introduzione...

Al Louvre con una prostituta

Al Louvre con una prostituta

«Tutti gli imbecilli della borghesia che pronunciano continuamente le parole: immorale, immoralità, moralità nell’arte e altre bestialità mi fanno pensare a Louise Villedieu, prostituta da cinque franchi, che accompagnandomi una volta al...

La giornata libera di un fotografo

La giornata libera di un fotografo

È un libro bellissimo: sto parlando de La giornata libera di un fotografo di Maurizio Buscarino, lo straordinario fotografo di teatro noto in tutto il mondo. Il libro – anzi i libri, perché le edizioni sono due – me li ha regalati...

Il muro e la suora

Il muro e la suora

© Claudio Calzana Il muro nonsopporta discussioni:millimetrico il taglio,esatta la porzione. Epensare che non si mettein posa, proprio comecapita a una suora.

Poesia sul muro

Poesia sul muro

Quando cammino, tengo sempre d’occhio i muri delle case in cerca di spunti e sorprese: a volte una superficie strana, altre una scritta, un colore, un profilo. Ecco un affresco dedicato ai caduti sul lavoro, che sono sempre tanti, troppi...

Intignazzato

Intignazzato

Come è noto la prosa di Gadda è irta e affascinante, ricca di vocaboli che sono uno spettacolo. È il caso di questo passo del «Pasticciaccio»: «Il palazzo dell’Oro, o dei pescicani che fusse, era là: cinque piani, più il mezzanino...

Azzica, cioè?

Azzica, cioè?

Due lettori, Mariangela e Bepz, mi sollecitano a rintracciare origine e significato del termine «azzica». Chiarendo che da non esperto mi diverto parecchio a contar storie di parole belle, ecco qualche spunto. Azzica ha a che fare con il verbo...

Miracoli in abbondanza

Dopo il siculo scatto, l’amico Enzo contribuisce di nuovo alla mia ricerca “antropologica” su cartelli e affini. In questo caso ci propone una bella miscela di sacro e profano. [ccalz] Claudio, mi sono ricordato di...