Categoria: parole belle

Quante storie per una remora!

Carlo Emilio Gadda si definiva scrittore anticipista e remorante. Il primo termine richiama il fatto che, spinto da perenni e «miserrime configurazioni argentarie», l’ingegnere era solito chiedere anticipi mensili sui diritti di romanzi che giurava e spergiurava di consegnare a brevissimo, cosa che regolarmente si guardava bene dal fare. L’attitudine deriva dall’altro termine, remorante, che …

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2021/04/quante-storie-per-una-remora/

La vita di provincia secondo Tommaso Landolfi

Tommaso Landolfi (1908-1979) I miei romanzi sono nati in provincia, né saprei fare altro. Senza la mia città, la mia terra, son certo che mi verrebbe meno l’ispirazione. Sono convinto che qualunque storia che valga la pena di venir raccontata in provincia abbia un sapore diverso, a mio gusto migliore. La provincia mi è dunque …

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2021/04/la-vita-di-provincia-secondo-tommaso-landolfi/

I topi non avevano nipoti

Topi con tanto di nipoti nel titolo, un gatto come miniatura nella preview che diventa Cagnaccio artista nel post, autore di una donna che si trucca allo specchio: penserete che stia facendo un po’ di confusione. Sarà, ma quando il tema sono i palindromi – ovvero le frasi che lette in senso inverso mantengono immutato …

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2021/04/i-topi-non-avevano-nipoti/

Razzente

A parer mio, è una delle espressioni più affascinanti – e misteriose – di tutta la lingua italiana. Razzente, significa frizzante e viene riferito prevalentemente al vino. Per estensione, racchiude tutto ciò che ha un aroma profondo e penetrante; ma migra anche in direzione meteorologica: «rovesci razzenti» (Faldella) suona assai meglio del più ovvio “pioggia …

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2021/04/razzente-2/

Già, contubernale

Era da tempo che non saltava fuori una delle mie parole belle: nel post di ieri ho definito “contubernali” gli amici e lettori cui chiedo una mano in vista dell’uscita del mio nuovo romanzo La cantante . Il termine sta per compagno di tenda, si riferisce in particolare ai soldati romani, e a me piace …

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2017/03/gia-contubernale/

Il padrone sono me

Finisce una guerra – e che guerra – e di lì a poco comincia una dittatura: prova te a viverci in mezzo! Roba da non capirci più niente. A meno di non essere Alfredo Panzini, grandissimo scrittore e saggista nato a Senigallia nel 1863 ma vissuto perlopiù a Roma, dove insegnava al Mamiani.Ebbene, nel libro …

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2017/01/il-padrone-sono-me/

Equoreo

E poi ci sono voci che ti saltano fuori all’improvviso: equoreo sta per marino, proprio del mare. Deriva da aequor-aequoris, che sta per superficie piana, richiama il mare quando è calmo davvero, non imbrogliato dal vento. Espressione nobile, che si slancia anche solo ad ascoltarne il suono. Montale la impiega per il tuffo di Esterina: …

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2015/10/equoreo/

Lux? Da leggere senz’altro (a pagina 65…)

Su fb Mariangela mi scrive parole assai lusinghiere: per chi non bazzica i social eccole qua. E già che ci siamo, c’è pure la spiega di bighellone, si sa mai… “Sono a pagina 65 del libro di Claudio Calzana e non vedo l’ora di finirlo! Spensierato, allegro, ironico di quella ironia che solo la vita …

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2015/08/lux-da-leggere-senzaltro/