Canoa vichinga?

Al pari di me, molti di voi sicuramente conserveranno in garage una vecchia canoa dei vikinghi. Ogni volta che la incrocio con lo sguardo mi viene l’insano istinto di portarla in discarica, anche perché Olaf – il mio compare di remo – non lo sento da tempo. Memore di imprese lontane, però, al solo pensiero di disfarmi della piroga mi viene il magone. Ecco allora una modesta proposta: trasformiamo la nostra canoa in un “portaquelchevuoi”, ottimo per bibite, libri, orsachiotti, magiostrine. E la pagaia, direte voi? Nessun problema, quella è perfetta per tirar fuori la pizza dal forno.

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2009/09/canoa-vichinga/

3 commenti

    • Anonymous il 1 Settembre 2009 alle 20:42
    • Rispondi

    Sbilenca sul prato fuori del garage, anche la mia canoa ha rivisto la luce. Che farne? Le alternative di Claudio sono seducenti. Sto lì, e rifletto. E intanto mi c’infilo. Ondeggiando in qua e in là, ho di nuovo trent’anni…

    mariangela

    • Anonymous il 1 Settembre 2009 alle 20:34
    • Rispondi

    mah,fossero solo 'ste "magiostrine"… io i problemi li ho già per la canoa vichinga!!!! :)))

    elena

    • Anonymous il 1 Settembre 2009 alle 19:00
    • Rispondi

    Bene! Passi la canoa, passino le bibite calde… ma le magiostrine cosa diavolo sono?

    Max

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.