“Il sorriso del conte”, lettura in parallelo


La cosa l’ha ideata Filippo, che ha coinvolto Sara ed Emanuela (qui nella foto con l’ideatore e lo scrittore): in pratica stanno leggendo il mio primo romanzo passo a passo, scambiandosi e condividendo pareri, spunti, prospettive. Per poi mandarmi il tutto, e io mi diverto assai con le loro considerazioni. Vi invito a leggere i loro commenti, li trovate qui. E per chi volesse aggiungersi alla brigata dei commenti, c’è posto per tutti: sono certo che il capo cordata, Filippo, accetta anche ingressi in corsa.
 

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2013/03/il-sorriso-del-conte-lettura-in-parallelo/

17 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • filippo il 12 Maggio 2013 alle 18:17
    • Rispondi

    https://www.youtube.com/watch?v=uJ_mjTTDM5A

    • filippo il 12 Maggio 2013 alle 18:16
    • Rispondi

    POTA….cosa ci posso fare se arrivo ad ascoltare la allegra musica di Orfeo e scoprire l’esistenza di Monteverdi Claudio ,che e’ uno dei tanti compositori di musica..che non conosco.Devo solo sorridere e pensare a cio’ che e’ scritto a pagina 122,dove c’e’ una delle richieste del Conte ,che chiede appunto di far suonare al suo funerale questa musica allegra..poi il testo ..pota..non lo capisco il mio orecchio non sa ascoltare le parole cantate in Lirica.
    Pero’ subito ho pensato ,che tutti noi dovremmo gia’ scegliere una musica per il funerale,magari una compilation funebre che “tenga” tutta la cerimonia:si potrebbero poi passarla via wirelles a tutti i presenti che sicuramente ai funerali con il cell si va sempre.Dai comincio a pensare alla mia compilation..POTA la morte puo’ arrivare in ogni momento (mi do una tccatina sotto)…;-)
    Forte il capitolo PENULTIME VOLONTA’ mi sembra di percepire che arrivi la parte piu’ interessante…

    ciao filippo effe

    1. Arriva, arriva……

  1. Cap.18 pag 86 . In Questo Capitolo Si Susseguono molti Colpi Di Scena:letto di primo mattino ha l ' effetto di un buon caffe',la musica di Rod Steward in sottofondo mi stimola a scrivere con piu' dolcezza. di tutte le vicende quella che piu' mi colpisce e' la piscologia delle donna moglie irene e la sua reazione molto meccanicA verso il suo marito gian giacomo.L'assalto alla baionetta ,cosi ,dopo 1250 giorni di porte e parte chiusa in concomitanza precisa con la fine della guerra ,mah mi fa pensare che alcune donne ma credo la maggior parte seguano delle voci incomprensibili per l uomo ma forse per loro istintive per alcuni come il sottoscritto illogiche.Il marito puttaniere rapporti mai decollati e lei che decide e vuole il concepimento,forse per avere nel figlio ultima sua speranza per portare avanti un futuro che altrimenti non troverebbe nel marito.Questo e' il mio pensiero e attendo un vostro parere,sopratutto da sara ed emanuela che i vari impegni e la vita sempre di corsa ,gli impediscono di dedicare un po di tempo a questo post.
    eccomi comunque alla parte seconda del libro dove trovo la seconda dedica dello scrittore che apprezzo con piacere e ringrazio.Ora via mi butto a leggere la seconda parte che credo dara' altre emozioni e sorprese visto che per niente in me mi sta dicendo .."credo di capire come andra' a finire" bravo Claudio!

    1. Per ora Filippo procede solitario verso la meta… ma deve fare prestoperché magari chissà le fanciulle reagiranno. Attento FIlippo, che se le donne si mettono in mente di passarti avanti ci mettono un attimo….

  2. PAG 70 ..Dentro questo capitolo c'e' il cambiamento della vita di GIAN GIACOMO.Un po' mi ha lasciato perplesso perche' un cambiamento cosi' drastico credo sia raro, molte persone non riescono a cambiare manco un opinione.Il messaggio comunque mi e' arrivato chiaro IL CAMBIAMENTO: e ' bastata un occasione casuale (il cugino antonio) che ha creato una nuova situazione scatenante (la bettola con i suoi amici).Mi fa pensare a quanti figli restano incatenati ai i genitori o a un genitore (persone con le ali legate dai preconcetti o presuontuosita ' educativa e non solo del genitore.
    Personalmente sono stato libero troppo libero e questo puo' creare lo stesso problemi educativi.
    Dico pero' una cosa a chi si sente troppo "gestito" dai genitori:trovate subito la vostra identita', in qualsiasi livello ia e fate valere il principio di liberta'..non aspettate di sentirvi maturi o sicuri per dimostravi persone per espromere le vostre idee , non abbiate timore di nessuna persona, sopratutto chi tende a zavorrarvi. ciao zio fil 🙂

  3. pg56–MI SENTO COME UN CANARINO..non mi aspettavo questa reazione di Gian giacomo , e' stata una sorpresa per me.Son comunque d'accordo che tutte le donne si conquistano con la sincerita'nel manifestare i sentimenti, ne vanno matte..e' vero ono ragazze?

  4. CAP8PAG43
    ciao ragazze, proviamo a commentare questa convinzione del GABRIELE SALANI rivolta al CORTESI:
    <<POI , AVVOCATO, SIAMO SINCERI :E' COSI'' SICURO CHE PER UN MATRIMONIO FELICE L'AMORE SIA DAVVERO INDISPENSABILE?PERCHE COL TEMPO IL SENTIMENTO PUO' VENIR MENO , MA IL RISPETTO E I VALORI, QUANDO CI SONO QUELLI RESTANO.

    1. ecco in merito il parere di SARA:io penso che per un matrimonio felice il primo passo sia quello di sposare se stessi..l'amore e' il semplice completamento di se stessi,ogni percorso è singolo ed individuale ma se fatto in compagnia ci si può aiutare perché tutti a questo mondo abbiamo bisogno di un supporto..ma senza buone basi nessuna costruzione resiste al passaggio di un tornado…e il rispetto ed i valori,sono basi assolute indispensabili in ogni tipo di rapporto,e non solo di quello matrimoniale…che poi l'amore tende a mutare negli anni..beh perché mentirsi,tutti sappiamo che è così..ma alle volte si trasforma anche un un qualcosa di migliore!
      E tu che mi dici?

    2. ciao sara.Innanzi tutto faccio una premessa perche' questo capitolo mi ha reso nervoso,nel senso che non sopporto,nemmeno nei romanzi ,che le persone prendano decisioni su altre.Odio tutti coloro che mettono in obbligo con stratagemmi all'insaputa dell'interessato a fare qualcosa che non sa.
      Chiusa questa premessa che indubbiamente ' uno dei temi del capitolo mi butto a dir la mia sulla frase che il Gabriele spara.Un matrimonio felice dalla mia esperienza e ' come dire un vita felice.Credendo fermamente che la felicita' e' temporanea con livelli diversi il matrimonio felice non esiste.Perdippiu' se come dice gabriele bastano i valori senza una base di sentimenti e' destinato a fallire. ciao ciao

  5. CAPITOLO 7:la dedica e altro.
    .ed eccomi, a pagina 43 sono arrivato alla dedica che il Claudio simpaticamente e un po' sorpreso ha fatto su mia specifica richiesta, non all'inizio del libro ma casualmente in mezzo (+ o – ).La dedica mi ricorda che in fondo al SORRISO DEL CONTE e' stato inserito l'albero geneacologi della famiglia Salani, e a me fa di un comodo per capire velocemente dove si muovono i personaggi .
    Il capitolo sette, mi butta nel mondo dei matrimoni combinati.Triste realta' quella che i genitori obbligano i figli a sposarsi con persone
    che non hanno mai conosciuto e che normalmente non hanno nessun interesse sentimentale .Spero che sia un usanza in disuso in italia .
    Il Gabriele che va dal socio Rotasperti , e chiede consiglio per sistemare il figlio sopratutto perche' non e' riuscito a crescerlo , a sua somiglianza (altra triste realta') e pensa che a soluzione sia una donna che lo sposi e lo svegli.Staremo a vedere :-).

    L'altra riflessione e' il mondo delle coincidenze che personalmente le ritengo dei segnali privati dalla vita e non .In questo capitolo compaiono tre cose personali che solo messe assieme mi fan pensare ad una cara persona scomparsa:CARTIERA, SARNICO e la dedica finale .Ma cio' fa parte delle mie piccole convinzioni che giuste o sbagliate che siano a me piace farle esistere.

    1. le coincidenze spingono alla riflessione, scatenano il pensiero. Magari non tutto ha un senso, certo tutto può avere le parole per raccontarlo.

    2. mi e' restata addossa la curiosita' su cosa abbia combinato il Cortesi nel 1962 a Sarnico,mio paese natale e se non sbaglio a ricordare ,verifichero' nel 1962 si son sposati i miei genitori.

    3. Filippo Fusini 1862…

    4. verifico che si siano sposati i miei antenati allora 🙂 ciao

    5. comunque caro scrittore e' successo qualcosa a Sarnico nel 1862? ciao un sarnichense

    6. Rivolta proGaribaldi, visto che l'Unità d'italia non aveva portato a quel che volevano i suoi ammiratori e compari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.