Ciao, Giuseppe

Solo poco fa, scorrendo i quotidiani, ho scoperto che Giuseppe Pederiali non ce l’ha fatta. Lo scrittore di Finale Emilia era stato investito sulle strisce pedonali un mese fa, non si è più ripreso. Ricordo molti suoi libri, dalle inchieste di Camilla Cagliostri alla vergine napoletana, dal ponte della sirenetta alla biografia di Dorando Pietri. Un grande narratore, trapiantato a Milano ma sempre in ascolto delle fole della sua terra, l’Emilia. Lo ricordo quella sera a a Milano quando accettò senza esitazione di presentare il libro di un esordiente. Ero lì piuttosto nervoso, non gli avevo parlato prima, poteva succedere chissà che cosa. E infatti successe: mi coprì di elogi che non meritavo e non merito, dedicandomi tempo e attenzione, lui così importante, io così nessuno. Ciao Giuseppe, ci mancherai.
 

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2013/03/ciao-giuseppe/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.