L’orologio perfetto

Dopo la libreria e la sedia perfette, ecco l’orologio a muro perfetto. Lo ha disegnato il russo Vadim Kibardin, che ha studio in Praga.

Ci sono soltanto i numeri, niente cassa, solo il necessario. Si adatta alla luce, scuro di giorno, chiaro di notte. E’ in policarbonato, può essere fissato ovunque, ha batterie al litio, basta il tatto per modificare l’ora. Controindicazioni? E’ un prototipo, mannaggia.

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2009/07/lorologio-perfetto/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.