«

»

Nov 15 2013

A Silvio

Tullio Pericoli, Leopardi

Tullio Pericoli, Leopardi

Tornasse per incanto tra noi, Giacomo Leopardi dedicherebbe un’Ode a Silvio Berlusconi, sia pur con opportuna verecondia; e non solo per assonanza con la fanciulla dagli occhi ridenti e fuggitivi, ma per una nobilissima ragione: pochi lo sanno, ma la traduzione integrale in lingua inglese dello Zibaldone è stata portata a termine proprio grazie a una donazione del Cavaliere. Non due lirette, stiamo parlando 100mila euro. E a Londra, così come Oltreoceano, grazie a quel suo straordinario centone Leopardi viene oggi osannato come il più grande pensatore dell’Ottocento europeo, come merita e vale.
Ma il sugo della notizia non è qui, lo ha raccontato per bene tempo fa Massimiliano Parente sul “Giornale”: all’epoca dei fatti, sia il Centro Studi Recanati sia la Sapienza di Roma rifiutarono la donazione. Per imbarazzo, pare, ovvero per non dover ringraziare il malvagio di Arcore. L’elargizione venne allora dirottata in tre giorni tre a uno dei curatori, il professor D’Intino, che senza indugio alcuno la girò al “Leopardi Centre”, così da permettere traduzione e stampa. Certo, in questa vicenda c’è lo zampino di Gianni Letta, che si recò di persona a Recanati a verificare l’impresa. Ma il conquibus, facciamocene una ragione, è tutta farina di Silvio. Onore quindi al merito del Cavaliere, che qui nessuno ricorda e cita. Un po’ meno merito, e onore, a chi si è scansato, a chi ha taciuto, a chi se ne è lavato le mani, preferendo favellare d’Olgettine ed evasioni fiscali. Tutte storie presenti, e vive, ma certamente meno nobili, e pure.
 

Permalink link a questo articolo: http://www.claudiocalzana.it/2013/11/a-silvio/

5 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Beppimpossible

    Secondo me si è confuso… avrà inteso pagare l’interprete d’una marchigiana leopardata?!?!?

  2. leone

    interessante, vicenda che non conoscevo. dovrò aggiornare il mio celebre post “una cosa intelligente fatta da Berlusconi” (pubblicare il Tractatus di Pareto): con questa, sono già due.

    1. claudio calzana

      Ancora un indizio, Leone, e abbiamo una prova….

      1. leone

        trovato nel web: “l’editore liber liber offre l’e.book scaricabile gratuitamente del Manifesto Comunista di Marx – si ringrazia Silvio Berlusconi Editore che ha concesso gratuitamente i diritti della traduzione”
        A adesso cosa facciamo? Sento gli Editori Riuniti rivoltarsi nella tomba.

      2. claudio calzana

        Ora che abbiamo il terzo indizio, qui è tutto un rivoltarsi, caro Leo. E come tu mi insegni, ogniqualvolta si prova a saltare lo steccato (olio Cuore, do you remember?) si raccattano contumelie da ambo le e fazioni (Il generale, Buster Keaton, do you remember la scena di lui per metà sudista e l’altra metà dell’abito nordista, con bandiera equivalente?). Insomma, è facile dir male di Berlusconi, ma dirne bene con cognizione quello sì che impegna e perdipiù irrita coloro che senza nemico non sanno dove mettere le pietre con tanta pazienza accumulate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.