Satellizio

Termine antico e raro che ho trovato nel breve romanzo Il turno di Luigi Pirandello. «Mauro Salvo infatti era alla posta. Il satellizio dei fratelli e dei cugini si teneva a breve distanza, più in là». Satellizio sta per guardia del corpo, ma anche accompagnatore, servo. È insomma qualcuno che sta nei pressi di qualcun altro, con funzione di protezione o aiuto. In effetti, a pensarci bene, un satellite è corpo celeste nei pressi d’un maggiore, da cui dipende per traiettoria e moto.

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2012/12/satellizio/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.