Il sogno di Giuseppe

“Il dodicesimo sogno” è un poemetto che Marco Beck mi ha inviato in occasione del Natale. Protagonista è Giuseppe che sogna del figlio, ovvero lo vede come lui al bancone, agli attrezzi.
Ogni anno Marco trova fiato e lena per dare voce al “suo” Natale, regalando poi agli amici (grazie, Marco) parole preziose e vive.Per voi ecco un brano di questo componimento, che accompagno con i miei auguri per i giorni a venire. Il dipinto è di Guido Reni
. [ccalz]

 

[…]
Davanti gli si schiuse, rischiarata solo in parte
da una piccola lucerna, l’ampia falegnameria, lo spazio
delle opere e dei giorni quietamente laboriosi.
Trasalì scorgendo un uomo che, di spalle, seduto
su una panca, stava chino, concentrato, sul bancone.
Ma quando si voltò e quando gli sorrise,
rivelando lineamenti delicati e tuttavia decisi,
si rese conto, con un senso di sollievo, che non era
un uomo: era un ragazzo, era il suo Iesoûs.
E mentre rifletteva che la morte presagita in sogno
(o la resurrezione?) doveva forse distare
dal presente quanto dall’adolescenza la maturità del figlio,
vide con sorpresa che sul banco da lavoro
nulla giaceva di quanto si potesse immaginare:
non un tronco d’ulivo sottoposto al morso della sega,
non un’asse di cipresso da lisciare con la pialla, oppure…
No. Disteso sul ripiano di legno, il Sacro Rotolo
(erano versetti d’Isaia, o piuttosto la Legge, la Torah?)
nutriva, nel segreto della veglia, una lettura solitaria.
Provò Josèph, allora, l’assurda tentazione
di prendere Iesoûs sotto le ascelle, di stringerselo al petto
e, come dodici anni prima, cullarlo tra le braccia.
Ma non era più – si disse – il tempo di sognare.
Solo, leggera, gli posò una mano sulla spalla. Con amore.

Marco Beck
Natività del Signore 2011

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2011/12/il-sogno-di-giuseppe/

5 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • ccalz il 6 Gennaio 2012 alle 11:20
    • Rispondi

    Grazie a Mariangela, Paolo, Beps e a tutti coloro che ogni giorno vengono a trovarmi da queste parti. Un saluto e tanti auguri ancora.

    • Paolo G. il 6 Gennaio 2012 alle 11:19
    • Rispondi

    Molto bello.

    Buone Feste a tutti.
    Paolo G.

    • Mariangela il 6 Gennaio 2012 alle 11:19
    • Rispondi

    Bellissimo e struggente. Grazie Claudio e un abbraccio natalizio, quello che un po’ di amore non fa male a nessuno, agli amici di blog!

    • ccalz il 6 Gennaio 2012 alle 11:19
    • Rispondi

    Certo, ma vuoi mettere la dolcezza di quel gioco col bambino?

    • Beps il 6 Gennaio 2012 alle 11:18
    • Rispondi

    Bella… tantissimi auguri di Buon Natale a tutti i bloggers… un micro appunto: bello anche il dipinto, e viva l’iconografia classica… però l’omonimo putativo NON era mica così vecchio…
    Ciao
    Beps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.