No Facebook per Obama

La notizia è semplice: il presidente Obama ha vietato alle figlie di aprirsi un profilo in Facebook. Motivi di riservatezza, ovviamente, e magari anche una certa diffidenza nel mezzo non in quanto tale, ma a certe età e certe dosi. In verità il divieto l’aveva già espresso la moglie Michelle in febbraio, il presidente ci è arrivato a ruota qualche giorno fa. Si vede che prima era troppo preso, oppure stavolta si è mosso perché la grandicella è nell’età legale per aprirsi un suo profilo.A mio avviso però la notizia non è questa, o meglio potrebbe non essere questa: pensate se le figlie disobbedissero a tanto genitore e si facessero un avatar, un profilo segreto, un angolo virtuale tutto per loro. In fin dei conti si tratta di due ragazze che, come tutti i ragazzi di questo mondo, se ne fanno un baffo dei divieti dei genitori, semmai li aggirano alla grande, ridendo tra loro perché tanto i grandi mica ci arrivano.Insomma: il capo della nazione più potente del mondo – ammesso che gli Usa si meritino ancora il titolo – gabbato da due ragazzine un po’ monelle. Ecco la vera notizia. Solo che non la sapremo mai: se davvero succedesse – e succederà, vedrete – mi piacerebbe vedere la faccia di qualcuno dei servizi segreti.Senza dimenticare la notizia delle notizie: il capo della nazione, sì Obama, che perdona le figlie perché in fondo fanno il loro mestiere. Che poi è semplicemente quello di diventare grandi nonostante i genitori.

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2011/12/no-facebook-per-obama/

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Vale il 7 Gennaio 2012 alle 15:44
    • Rispondi

    Inutile opporsi all’orda. Inutile.

    • ccalz il 6 Gennaio 2012 alle 14:47
    • Rispondi

    Con la rete funziona come a Sparta parecchio tempo fa: i figli se rubano meritano menzione ed encomio pubblici. Ma se i genitori li beccavano a rubare erano batoste sante: non per il furto, ma per essere stati presi con le mani nel sacco.

    • Paolo G. il 6 Gennaio 2012 alle 14:47
    • Rispondi

    I figli nascono per rubare le password. E’ vero, l’ho letto sull’ internet.
    Paolo G.

    • Mariangela il 6 Gennaio 2012 alle 14:46
    • Rispondi

    CCalz, quando Obama scoprità che, avendo agevolmente scovato la password grazie alla consultazione di un manuale dell’FBI, le sue figlie usano il di lui profilo su Fb e, magari, invitano i di lui elettori a giocare a Farmville et similia, come fanno i figliuoli di qualcuno di nostra conoscenza, non credi che capitolerà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.