L’Eneide, l’interrogazione e lo zio

 

Enea e Anchise del Bernini

Il Paolo Cova mi manda un bel ricordo da inserire giusto giusto nella bacheca dei miei racconti dedicati all’ascuola, come mi piace chiamarla. Grazie, Paolo, ma prova a fare uno sforzo di memoria che siamo curiosi: che voto avete preso quel giorno? O magari il Giaco si ricorda. [ccalz]
 

Giovedì 24 febbraio 2011 è morto a Brescia Pier Vincenzo Cova, mio zio, storico docente di latino e greco al liceo bresciano Arnaldo e all’Università Cattolica. Mezza Brescia è passata sotto le sue attenzioni. Io, da studente liceale classico, ricevevo in famiglia la minaccia, in caso di esami a settembre, di passare l’estate presso lo zio. Il quale, le volte che andavamo a trovarlo, non mancava di regalarmi qualche suo libro. Tra questi, una volta, un suo commento al Libro VI dell’Eneide. E qui viene il bello. Il volumetto staziona pacificamente nella mia libreria fino al giorno in cui, con l’amico Paolo Giacomini, dobbiamo preparare una mega-interrogazione su diversi testi latini, tra cui ampi brani del libro VI dell’Eneide. Per prepararci a dovere ci troviamo a casa mia e lì ecco il lampo di genio: e se per prepararci meglio, e soprattutto donare originalità al nostro commento, citassimo qualche interpretazione dello zio? Ci accordammo perché fosse “Giaco”, trovando l’appiglio appena possibile, durante l’interrogazione, a citare il testo dello zio indicando nel contempo me:” A questo riguardo suo zio commenta che…”. Non càpita a tutti di poter fare citazioni del genere! E davanti alla presumibile perplessità del prof, sarebbe toccato a me sfoderare da sotto il banco il volumetto e registrare l’espressione di meraviglia, ma anche di interesse (almeno così speravamo che fosse) del prof. Più o meno andò come avevamo previsto. “Giaco”, abilissimo, riuscì a tirare le riflessioni col prof sul libro VI dell’Eneide e a citare il Cova: non il compagno di classe, ma suo zio. Non ricordo però che voto riportammo. 

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2011/03/leneide-linterrogazione-e-lo-zio/

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Claudio Calzana il 4 Marzo 2011 alle 14:05
    • Rispondi

    Come ti capisco…

    • Paolo Giaco il 4 Marzo 2011 alle 14:05
    • Rispondi

    Non so, credo di sì. Io, però, rammento solo le gite scolastiche… 🙂

    • Claudio Calzana il 4 Marzo 2011 alle 14:04
    • Rispondi

    Si vede che ne avete combinate davvero a dismisura. O no?

    • Paolo Giaco il 4 Marzo 2011 alle 14:03
    • Rispondi

    Delle tante che abbiamo combinato questa, proprio, non me la ricordavo. Men che meno il voto… :-)))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.