Il Cittadino nuovo e le Ginette

Oggi saluto il Cittadino di Monza e Brianza nel nuovo formato. Ieri sera l’abbiamo festeggiato in rotativa (nella foto l’intera redazione che sfoglia con legittimo orgoglio il nuovo nato). Oggi in edicola vediamo come va: io sono decisamente ottimista, il settimanale è ringiovanito e fresco, molto leggibile, attento non solo alle notizie ma anche al loro doveroso approfondimento.

Questo post è un’incursione del mio lavoro – spero lecita e benvenuta – tra le divagazioni di questo blog. Per le legare Cittadino e blog, riporto il commento dell’Antonella Crippa, redattrice della testata brianzola, al mio racconto Boh, dipende.
Sei messo male anche tu… Ma non mi fare concorrenza, però, al massimo ti chiedo di scrivere la prefazione del mio libro, dài. Antonella.
Perché concorrenza, direte voi? E quale libro, poi? Semplice: da tempo l’Antonella scrive deliziose storielle dedicate alle Ginette, ovvero alle ragazze adolescenti, prendendo spunto dalle “invenzioni” di sua figlia Camilla. Molto divertenti e spiritose le sue cronache di mamma incredula, tanto che le vuole giustamente riunire in volume. Ebbene, lo confesso: il mio “Boh” molto deve all’Antonella, nel senso che mi sono ispirato alle sue storie, anche se il mio “Ginetto” di anni ne ha 15 e a momenti è un metro e 90. Morale, vi invito a leggere le avventure delle Ginette, ma per farlo dovete andare su Facebook e farvi amica l’Antonella. Ne vale davvero la pena.
 

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2010/10/il-cittadino-nuovo-e-le-ginette/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.