La posada di doña Carmen

Ne ho già parlato in un precedente post: “La posada di doña Carmen” è il romanzo di Walter Gioia edito da Oge nella collana Oleandri, la medesima che ospita il mio “sorriso del conte”. “La posada” e’ davvero un bel libro, un romanzo di formazione che racconta di un dirigente milanese catapultato in Messico nel mezzo del cammin di una vita che gli sta riservando non poche delusioni: lavoro e affetti, amore e identità mostrano tutti vistose crepe.
In Messico il protagonista si trova a dover fare una scelta: osare, sondare il terreno fragile del proprio io, affrontare antiche paure mai affrontate fino in fondo; oppure lasciar perdere, non ascoltare le voci che vengono dagli indios, dal loro sguardo profondo, dai misteriosi riti degli sciamani, dalla calda sensualità di una donna generosa e solare.
Il dirigente sulle prime ha un approccio razionale, anche perché lo sguardo che gli viene proposto è altro, intimo, particolare, sensibile. E chi gli indica la via – solo per accenni, perché ciascuno deve poter fare il proprio percorso – sono proprio quegli indios che vengono sistematicamente calpestati dall’uomo bianco e dalle sue pretese ragioni. Romanzo di formazione, dunque, ma anche di deformazione, visto che le multinazionali del tabacco conducono quei luoghi e quelle culture alla sistematica rovina in nome delle magnifiche sorti e progressive.
Formazione, deformazione, ma anche informazione in questo romanzo, perché tanto si apprende sulla cultura india, così ricca di senso, rispettosa di sé e degli altri, attenta alla terra e alla vita. Filosofia, magia, sciamanesimo e amore si rincorrono in una trama stesa con mano sicura, per nulla scontata, ricca di suggestioni, scritta in una prosa capace di scarti improvvisi, che illuminano la narrazione di luce nuova. Insomma, una sfida vinta quella di Walter Gioia: “La posada di doña Carmen” farà risuonare le corde profonde di chi avrà il coraggio, e l’umiltà, di mettersi in gioco davvero.

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2009/08/la-posada-di-dona-carmen/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.