Chi l’indovina?


Questo oggetto me l’ha regalato l’instancabile Filippo: un martello tutt’uno con una pagina a stampa, a prima vista è arte pura, ma ha pure una funzione: chi l’indovina vince una menzione speciale qui sul mio blog. Fatevi avanti, dai! A lunedì per il verdetto.

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2013/02/chi-lindovina/

18 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. complimenti a Paola ,e' un fermalibri come foto pubblicata oggi.se mi fai avere il contatto ci mettiamo d'accordo per la consegna.Spero non sia di Helsinki :-)ciao filippo

  2. e' un martello ma non ammazza nessuno:-) e' un tipo che gli piace stare in compagnia ,molti fanno la fila per lui perche' da sostegno e non si scompone mai ,anche se al suo fianco possono capitare situazioni pesanti:-) …

    • Silvia Angioli il 23 Febbraio 2013 alle 22:29
    • Rispondi

    Ammazza…è difficile!!! ho bisogno di una notte per pensarci! a domani…:-)

  3. OK!

  4. divertente ,anzi divertentissimi le risposte ,questa poi del vespasiano per cagnolini maschi e' bellissima complimenti per la fantasia simona!claudio hai un cagnolino in casa?
    il ventaglio,lo sgabellino del piastrellista,un citazione criptica,un levascarpe tutto cio' mi fa pensare ad una cosa :molte cose materiali sono interpretabili nonostante l'abbia creato per un utilizzo specifico,quindi ha ragione claudio e' un opera d'arte,cioe' una creazione artistica.

    Vi racconto la storia di questo oggetto.Avevo richiesto a claudio che se lui mi avesse fatto in modo particolare una dedica sul libro "IL SORRISO DEL CONTE" ,io gliene avrei fatta un su di un martello.Questo perche' lui vende libri e io vendo martelli.
    Da qui mi e' nata l'idea di creare un oggetto composto da un martello e un pezzo di libro dandogli oltre alla particolarita' anche uno specifico utilizzo:di fatti claudio lo sta usando tutti i giorni in maniera indiretta ma utile e in piu' fa da souvenir ad una amicizia tra uno scrittore e un suo lettore.

    FORZA RAGAZZI A CHI INDOVINA PER PRIMO NE REGALO UNO,MAGARI CON FOTOGRAFIA DI CONSEGNA DEL PREMIO IN PRESENZA DI CLAUDIO
    PRESSO LA LIBRERIA BUONASTAMPA. filippo (claudio dammi l'ok per la proposta)

    • Paolo Giacomini il 23 Febbraio 2013 alle 17:19
    • Rispondi

    Strumento utile per chi ha il 'chiodo fisso' dei libri. 🙂

  5. Non lo so, bisogna proprio che Filippo ci dica la sua.

  6. Davvero creativa, concordo, ma non ci siamo….

  7. NIente male la storia del ventaglio…

  8. Lampada da tavolo? E i fili dove li facciamo passare?

  9. Questo non è un martello, Alfio….

  10. Questa è proprio forte: che ne penserà Filippo?

  11. Questa è di sicuro la più bella: " E' di sicuro un ritrovato per far fare la pipì ai cani maschi di piccola taglia", dice Simona. Che aggiunge: "ma possibile che per commentare le tue cose si debba per forza avere Facebook?" Comunque: a Simona il primo premio della originalità.

  12. Alfio da Palermo sostiene che "si tratta di un martello appoggiato su un pezzo di carta, e stop, lasciato lì e fotografato". Il mistero continua….

  13. Dice Enrico:
    "Secondo me non serve a niente, cioè, è un tentativo artistico, uno di quegli oggetto che fanno pensare. Con il martello un folle tentò anni fa di rovinare il Mosè di Michelangelo, adesso Filippo riabilita l'arnese. E' una citazione criptica?"

  14. Succede che Paola ci riprova:
    "Ciao Claudio, abbi pazienza ma voglio ritentare. Potrebbe essere un ferma porta oppure, se la pagina pagina fosse in materiale rigido, capovolgendolo potrebbe diventare uno sgabellino, tipo quello che usano i posatori di pavè."
    MI permetto un commento: molto creativa l'idea dello sgabello per i posatori, complimenti Paola.

  15. Secondo tentativo di Giorgio: "Non conosco Filippo, non so se è un burlone o un artista, ma se davvero il martello è attaccato a una pagina di libro non può essere un levascarpe o un segnalibri, il foglio si piegherebbe subito. Magari è un ventaglio impossibile. Oppure un modo per nascondere un'arma dietro un foglio.

  16. Professor Calzana, riporto la prima risposta pervenuta, da parte di Paola:
    "Ciao Claudio, l'oggetto mi fa pensare ad un ferma carte, ma lo trovo troppo scontato, personalmente, ci aggiungere un paralume per trasformarlo in una lampada da tavolo. Penso sia più utile come ferma libri o meglio come leva scarpe.
    Attendo lunedì con curiosità".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.