Il conte del sorriso

Michele Gazo, da Varese, già autore di un bel libro dedicato ai misteri della sua città, mi ha scritto le note che potete leggere di seguito. Il mio libro gli è piaciuto almeno quanto a me è piaciuto il suo, ricco di aneddoti e curiosità. Tra l’altro Michele vota il conte Angelo quale personaggio preferito, a sondaggio magari chiuso, ma va bene così. Non è l’unico, non sarà l’ultimo dei lettori a esprimersi sui personaggi del mio romanzo. Belle e molto le sue motivazioni di voto, per non dire il “titolo” del suo post, che riporto pari pari. [ccalz]

Caro Claudio,
ho da poco ultimato la lettura del tuo libro… Che dire? Dovevo aspettarmelo che dietro l’ironia di quel sorrisetto (il tuo, più che quello del conte) si celassero storie di tal fatta! Divertente davvero ripercorrere le vicende dei Salani, anche se forse il pregio migliore del tuo libro è quello di far riscoprire i tanti piccoli aspetti della vita quotidiana: persone, cose, situazioni che, a pensarci bene, sono i veri tasselli del nostro vivere, e che troppo spesso ignoriamo inseguendo astrazioni fumose e mirabilia varie.
Gradirei unirmi al sondaggio del tuo blog sui personaggi (anche se tenicamente sarebbe ormai chiuso) dando il mio voto al conte Angelo Salani. Motivazioni della giuria: 1) per il suo modo di godersi la vita senza perdere completamente di vista (come nel caso del fu Gian Giacomo) le ripercussioni sulla realtà del proprio agire; 2) per i suoi motti arguti; 3) per il suo ultimo scatto goliardico post mortem, ovvero il regalo/scherzo all’amico don Previtali.
Un caro saluto,
Michele

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2009/01/il-conte-del-sorriso/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.