E Claudio mica si ferma qui

Leggete un po’ cosa scrive Claudio Arzani a proposito di maestri e allievi, lui che giustamente nella sua recensione al mio conte aveva ricordato che ne ho di strada da fare, piuttosto che di gavetta. Conoscendolo, sono convinto che l’Andrea sarebbe il primo a sorridere di questa sua lettura, per non dire della definizione di “medico rivierasco”, davvero spassosa. Grazie, carissimo Arzy. Invito chi lo desidera a visitare il suo blog, ricco di spunti e di letture. [ccalz]

C’é da dire che gli “allievi” nascono e quindi crescono per iniziare quel percorso lento ma inesorabile che li porterà a surclassare il maestro. Diciamola così: a Claudio (Calzana) la diamo a tre romanzi, il prossimo e un altro ancora dopodiché qualcuno forse ricorderà ancora di un certo Andrea Vitali. Chi? Mah, un buon medico rivierasco del lago di Como. Forse, si dirà, ha curato Calzana durante un breve soggiorno e, per questo, é diventato famoso.
Claudio Arzani

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2008/07/e-claudio-mica-si-ferma-qui/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.