«

»

Mar 07 2013

La recensione di Leandro

Merlin James, Modern House


Me l’aveva promesso, è stato di parola: ecco la recensione di Leandro sulla mia “Esperia”: bello quel richiamo al carattere bergamasco, per non dire del rapporto uomo-donna. Quanto al prossimo capitolo, la voglia di scrivere c’è, eccome. appena trovo il tempo… [ccalz]

Efficace, reale, legatissimo al nostro vivere quotidiano nonostante la storia avvenga all’inizio del Novecento: divertirsi leggendo Esperia è facilissimo. Farsi coinvolgere è ancora più semplice. Pensare e riflettere, alla fine, diventa naturale. Sì, perché il buon Claudio cammina leggero coi suoi personaggi, e – tra un passo e l’altro – scatta vere e proprie lastre ai raggi X che fotografano i pensieri più nascosti, le manie più surreali, i vizi e i modi d’essere di uomini che sono più vicini a noi di quanto non possiamo pensare.
Il rapporto tra uomo e donna è analizzato e descritto con una sensibilità e un’ironia straordinaria. Il Curnis e gli altri protagonisti amano la famiglia, la propria città, le gioie della vita. Amano la trattoria, le cose semplici, il buon vino. Non sopportano quelli che guardano gli altri dall’alto in basso e provano a fregarti, come fa Buffalo Bill quando arriva con le sue “americanate”. Non amano i fronzoli, le parole inutili, le cose poco pratiche. E in tutto questo sono assolutamente bergamaschi, in ogni sfaccettatura del carattere. Di difetti ne hanno tanti, ma questo li rende più simpatici al lettore. Talmente tanto che viene da chiedersi: Claudio, a quando il prossimo capitolo??? 🙂 Leandro
 

Permalink link a questo articolo: http://www.claudiocalzana.it/2013/03/la-recensione-di-leandro/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>