Per i nostri fratelli Tedeschi

Tu che appartieni ai celesti

che plachi ogni gioia e dolore,

che colmi chi è tanto più misero

di tanto maggiore sollievo.

Sono stanco di trascinarmi!

Che valgono piacere e tormento?

O dolce pace,

vieni, vieni dentro il mio petto!

J. W. Goethe, Canto notturno del viandante (Sulle pendici dell’Ettersberg, 12 febbraio 1776).


Il Lied di Goethe musicato da Franz Schubert e interpretato da Dietrich Fischer-Dieskau.

Aggiungi Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *