images Nella sia pur breve storia di scrittore me ne sono capitate diverse che vale la pena di raccontare: chi mi ha regalato due ritratti a ollio grande formato (Roberto), chi ha disegnato i miei personaggi (Paola), chi ancora ha fotografato il mio libro nelle situazioni più strane (elenco troppo lungo, si veda al tag lettori). Ma Filippo a ‘sto punto batte tutti: non solo mi ha regalato un prodigioso martello, che peraltro è un fermalibri, ma mi ha inviato nientepopodimeno che una audio-recensione a pedali del mio “Sorriso del conte” tutta da ascoltare. Nel ringraziare il prodigioso Fil per questa sua trovata da numero uno, mi domando: ma che si inventerà questo benedetto uomo per li mio secondo romanzo, Esperia? Come si dice dalle mie parti, “so ‘n fina curiùs…
 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *