Peripezie dello scrittore creativo

Giorgio Fontana ha risposto al mio post di ieri, a seguire trovate il suo testo. A Giorgio dedico il video che segue – segnalatomi da Stefano, che ringrazio – vera prova di quanto siano importanti le storie, ovvero la creatività, ovvero la scrittura. [ccalz]

Ciao Claudio,
guarda, che dire: mi sembra che siamo d’accordo su tutto. E’ da quando lavoro che osservo questa sottovalutazione della scrittura sia come risultato (esibizione al più) sia come percorso (“tu che non ci metti niente” è un’espressione chiave – come se dietro non ci fossero anni di fatica e limatura!).
Quello che non avevo notato, e che invece mi fai notare, è il legame fra questo decadimento dell’argomentazione (e della scrittura intesa come argomentazione, o come modo di offrire un’informazione) e il decadimento della democrazia come dialogo razionale in sé. E’ davvero un tema interessante, e credo che l’etica della comunicazione meriti una cattedra in tutte le facoltà che sfornano esperti di copywriting e accounting.
E’ parte di un aspetto più ampio, di una sorta di crisi della razionalità prima ancora che di tutto il resto, che sto cercando di indagare da un po’ e su cui sto lavorando per un saggetto.
Tempi grami, amico mio.
Ribatto il tuo post sul mio sito.
Un abbraccio e spero a presto!
Giorgio

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2010/03/peripezie-dello-scrittore-creativo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.