«

»

Apr 08 2017

Piccolo trattato di magia

FullSizeRender Da tempo mi porto in borsa l’ultimo libro di Laura Baici, Piccolo trattato di magia (Lulu). Di poesia si tratta, e di libro prezioso anche per via delle tante e belle illustrazioni. Del perché lo tengo in borsa dirò dopo. Per ora mi va di ricordare che in occasione del suo Il più bello dei mari scrissi a Laura che “la poesia ti appartiene, e tu a lei”. Anche in questo caso, dove scrivere è dar conto di un desiderio inappagato, tanto esplicito quanto senza nome, Baici ci prende per mano – vedi la copertina di Fabio Facchinetti, insieme misterica e invitante – e ci rappresenta il suo mondo: carte un po’ dovunque per la casa, il bicchier di vino all’osteria, il cielo e il mago, il figlio non suo e pur così amato, l’ospite senza volto che ammalora. Note più scure rispetto alla prova precedente, giusto qualche scintilla di luce a contenere. D’altronde, la poesia non è per forza un toccasana, e con la vita devi fare i conti: magari offrendoti come i campi riarsi fanno con la pioggia, “senza più riparo”. Ma è il cervello stesso a complicare l’abbandono, per via di quel dolore senza nome che non estingue affatto la questione: “in breve resta / solo quello // la preda / sono io / e il falco / il mio cervello” recita uno dei versi più belli della silloge, accanto all’illustrazione di Rossana Bossù che accentua il vortice dall’occhio del rapace. In ogni caso, versi minimi, essenziali, quelli di Baici, in più sezioni forse di getto, oppure talvolta masticati per tempo tra le dita. Resta il fatto del libro tenuto in borsa per settimane; lì ha abitato tra scartoffie varie e uffici quotidiani, il computer, altri volumi. Senza un vero motivo, ma così è andata. La risposta forse è nel libro stesso, che nel suo cuore invita a trattenere: “ho scritto una poesia per te / l’ho tenuta nel taschino / per giorni / l’ho tenuta sul cuore / senza dirtelo // io ti tengo sempre con me / qui nel cuore / senza dirtelo”.
 

Permalink link a questo articolo: http://www.claudiocalzana.it/2017/04/piccolo-trattato-di-magia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>