Maggiolino


In anticipo sul mio stesso stupore, oggi ho incrociato il primo maggiolino dell’anno. Non so se essere preoccupato per il valzer delle stagioni o gioire per l’arrivo del tepore. Comunque l’insetto zampettava per terra, non azzardava il volo. L’ho visto infilare una fessura tra le pietre di un muro: forse era solo una scolta isolata, oppure un superbo esemplare; magari un esploratore, un ardito, un templare.

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2012/02/maggiolino/

3 commenti

    • mariangela il 27 Febbraio 2012 alle 17:50
    • Rispondi

    Claudio, hai contato i puntini neri? Se sono dispari la bestiola porta fortuna, dicono. E sì che noi le maciniamo per fare coloranti… Se lo sapessero, dispari o pari ci porterebbero, giustamente, solo sfiga!

    P.S. Eh… non ci sono più le mezze stagioni, signora mia…!

    1. Contato niente, troppo distratto (io), troppo rapido (lui).

    • Beps il 27 Febbraio 2012 alle 12:04
    • Rispondi

    Già… il maggilino mandato in avanscoperta a sondare il territorio “nemico”… munito della sua corazza e delle forze, ancora poche, che l’anticipo di primavera gli ha offerto… già… non può che essere così…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.