La cravatta perfetta

Questo il titolo di un miniracconto che mi è stato chiesto da “Mag”, il mensile patinato che esce in abbinamento con La Provincia” di Como. Ora, siccome finché non i pezzi non escono non si è mai sicuri di niente, evito di dire altro. Ma per voi, miei lettori speciali, allego l’incipit, così da stimolare la vostra curiosità. In attesa di farvi leggere il tutto al momento opportuno.
“Al suono della sveglia, quella mattina Gianantonio Riva indugiò a lungo. Di notte era stato poco bene, aveva avuto un capogiro. Allungò la mano al suo fianco. Vuoto, come sempre. Anni 34, il Riva, fisico discreto, buon impiego: ma ragazze più niente che poco”.[…]

Permalink link a questo articolo: https://www.claudiocalzana.it/2008/08/la-cravatta-perfetta/

1 commento

    • silvia il 6 Agosto 2008 alle 14:10
    • Rispondi

    è molto strano,il primo pensiero è stato associarla ad un nodo scorsoio…c’entrerà in qualche modo col racconto?Aspetto con di leggerlo con curiosità!

Rispondi a silvia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.