L’effetto sorpresa

Io sulle donne devo aspettare la prossima vita per farci un ragionamento come si deve. Non è che siccome oggi è l’8 marzo mi metto qui e decido esattamente cosa ne penso. Eh, no, hai voglia: le donne hanno le loro brave variabili, per dire. Anche le costanti, d’accordo, che delle volte ne faresti anche a meno, ma è sulle variabili che vorrei portare la vostra rispettosa attenzione. Però la prossima vita, non questa. Magari butto lì un anticipo, ma non pretendete il braccio che qui al massimo stiamo parlando del mignolo. A forza di variabili, le donne a un certo punto non sai più dove eravamo rimasti. Per dire: tu prevedi che stanno per uscirsene con questa cosa, loro invece hanno in mente quell’altra. A farla breve, il maschio è per l’attesa (sta per capitare questa cosa qui, lo so), la femmina per la sorpresa (starebbe per capitare questa cosa qui e invece ti becchi quella che mai e poi mai). Ancor più breve? La donna è l’effetto sorpresa. Dopo tu il più delle volte vorresti anche startene tranquillo, lo sanno tutti che a forza di sorprese alla fin fine la sorpresa va a farsi benedire, anzi nel codice binario del maschio caucasico la continua replica della sorpresa si chiama sfondamento del Bosforo con annessi Dardanelli. Per stare alla geografia, s’intende.
Mi viene in mente che potremmo provare a fargliela noi stasera la sorpresa alle nostre donne: niente mimose per carità, io sono contro il fiore reciso, ho fondato anche l’associazione senza scopo di lucro, se volete iscrivervi bastano opere di bene. No, stasera proviamo a dir loro qualcosa che somigli al contrario dell’ovvio. Cioè non quello che ci verrebbe spontaneo in quanto maschi basici normodotati, ma una roba ragionata per bene, con tutto il suo bravo perché e percome di contorno. Insomma, non questa cosa, la prima del repertorio per capirci, ma quell’altra, che ti devi applicare un attimo. Cioè, proviamo a sorprenderle, proprio come se fossimo delle donne. Sorprendiamole, e sorprendiamoci.

Aggiungi Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *